san giobbe +160

fondamenta di san giobbe VE
2015

ristrutturazione e arredo appartamento

con la collaborazione di : 
archh. Luigi Guzzardi e Roberto Pescarollo -  VE



Il progetto di riqualificazione interna alle Fondamenta di San Giobbe a Venezia interessa un piccolo spazio residenziale al piano terra. Un tempo adibito a bottega, negli anni convertito ad abitazione temporanea, lo spazio comprende una superficie complessiva di c.a. 40 mq.
Il progetto di ristrutturazione dello spazio riorganizza le partiture interne e gli arredi ed interviene con degli elementi tecnici per bonificare infiltrazioni ed umidità e proteggere dalle alte maree periodiche. 
Un progetto di ingegneria idraulica, una infrastruttura tecnica, diviene lo spunto dal quale partire per la riconfigurazione complessiva dello spazio architettonico interno. Partendo dalla quota di medio-mare derivata dai rilevamenti dal 1870 al 2000 si è dedotto che una quota di +160 cm. dal livello del mare avrebbe messo in sicurezza dalla alta marea lo spazio interessato.
Si è così previsto di realizzare una vasca impermeabile in c.a. con dei cordoli verticali lungo il perimetro delle pareti in aderenza alla soletta sottostante e sigillati tra loro attraverso dei giunti bentonitici. La quota di sicurezza di +160 organizza tutto lo spazio interno.
Le parti dedicate alla piccola cucina e al bagno sono state posizionate alla quota di +160 su una soletta integrata con la vasca in c.a. di contenimento. Il pavimento interno, posto ad una quota di +122 cm. si pone ad una quota intermedia tra l’estradosso della vasca di protezione e le fondamenta esterne sul canale che sono a quota +84 cm. Partendo dalle considerazioni altimetriche delle maree e dalla quota esterna del marciapiede sulle fondamenta di San Giobbe il progetto, per mettere a riparo lo spazio dall'acqua alta, evita di inserire le paratie mobili in acciaio  (come in uso nella maggior parte dei piani terra veneziani ) ma decide di dare continuità al cordolo verticale della vasca di contenimento generando così uno spazio sigillato e  protetto lungo tutto il perimetro.
Per accedere allo spazio abitato interno si percorrono dei gradini di forma irregolare che mediano lo spazio interno con quello esterno evitando così l’utilizzo della paratia temporanea. Tale quota perimetrale costante di +160 del muro in cls conferisce allo spazio interno un senso di protezione ed intimità. Il cordolo di contenimento della vasca diventa così gradino, mensola, piano di appoggio per i mobili, pavimento per la cucina ed il bagno. Lo spazio della zona notte è anch’esso posto alla quota di +160, con tavolame in legno in appoggio sui cordoli perimetrali. La vasca di contenimento in c.a. volutamente lasciata al grezzo dichiara in modo diretto la sua funzione tecnica e caratterizza ed organizza tutto il progetto.
Una serie di mobili, contenitori, ante scorrevoli in vetro e legno organizzano il resto dello spazio.
Un rivestimento ligneo con interposto del materiale idrofugo e isolante riveste la totalità delle pareti verticali a partire dalla quota interna di +160.
Tutti i mobili sono realizzati in legno con finitura superficiale a “piano sega” e dipinti a pennello in colore bianco puro. Le ceramiche della zona cucina e bagno sono realizzate a mano con decoro ad hoc in colore nero seppia.


San Giobbe +160

The internal restoration at San Giobbe "fondamenta" in Venice involves a small residential space on the ground floor. A small area of 40 square metres once used as a workshop then converted to a temporary housing.The restoration of this space involved the reorganisation of the internal partitions and furnishing. It also eliminated water penetration and dampness as well as protection against periodic ”acqua alta” ( high tide) using technical elements. Hydraulic engineering and technical infrastructure were used as the starting point to solve the overall reconfiguration of the internal architectural design solution.
Considering the average level of the tides surveyed between 1870 to 2000 it was revealed that a level of +160cm would be sufficient to protect the space from centennial maximum high tides.Therefore it was decided to create a waterproof tank in reinforced concrete. A tank with concrete walls along the perimeter of the space adhering to the underlying slab, further sealed with bentonite joints.
All the internal spaces were designed starting from the safety level of +160cm.
The small kitchen and the bathroom areas were placed at 160cm integrated with the reinforced concrete waterproof tank.The internal floor was placed at an intermediate level of +122cm between the top level of the tank (+160) and external San Giobbe “fondamenta” at +84cm. In consideration of the tides levels and the level of San Giobbe "fondamenta” a design decision was made to avoid the insertion of temporary and removable steel sheet bayonet against high water as used in the majority of Venetian ground floor spaces. This decision was made to create visual continuity to the vertical tank walls .
To reach the living space, access is via irregular shaped steps. The steps link the internal and external spaces and thus eliminate the need to use the removable steel sheet bayonet. The constant concrete wall perimeter level of +160cm in gives the internal space a sense of protection and intimacy.
The tank containment rim thus becomes a step, a shelf, a furniture support, and floor for the kitchen and bathroom. The bedroom space is also at the +160cm level with timber planks supported placed on the perimeter rims.
The reinforced concrete tank left off form unequivocally emphasises its technical/infrastructural function. The off form concrete also characterises and organises the entire design.
A series of furniture, containers, sliding panels in glass and wood organise the rest of the space. Wooden panelling filled with waterproof and insulation materials covers all the remaining vertical walls from/above the level of +160cm. All the furniture is wood with rough saw finish painted in pure white.
Ceramic tiles in the kitchen and bathroom are hand made in black Sepia.




arte : luca conca
lavori edili: abdi tair
arredo su disegno : GF fioroni
illuminazione:  mario sulis -trasparenze
ceramica: spandrio per made a mano
photos :   © marcello mariana