ponte pedonale

mandello lario LC
2009


Il ponte pedonale trae forma dal progetto di due travi/parapetto in acciaio verniciato. La sezione delle travi asseconda i flussi di percorrenza e genera un calibro variabile del passaggio pedonale. Il progetto delle travi nasce dalla volontà di poterle mettere in opera in modo alternato, senza comprometterne la funzione statica. In questo modo la produzione, ottimizzata con tagli al laser, di due travi identiche genera attraverso la loro particolare posa in opera una forma dinamica e asimmetrica.
La scelta di realizzare il ponte in acciaio trae spunto dalla storica presenza sul territorio di Mandello Lario di numerose e rinomate aziende metalmeccaniche.
Il ponte pedonale, che collega la nuova piazza con via Dante Alighieri sul lato opposto del torrente, viene realizzato con struttura principale in acciaio formata da due travi a “C” che assumono anche funzione di parapetto.
Le travi hanno un'altezza di 1.41 m e si sviluppano per una lunghezza di 14.80 m.
Le due travi sono collegate inferiormente con profilati metallici sui quali viene posato il piano di calpestio formato da una lamiera grecata con getto di completamento in cls e pavimentazione in asfalto.
La singolarità dell’andamento curvilineo in pianta delle due travi principali, che sottolineano un raccordo armonioso tra i due spazi collegati, ha richiesto particolare attenzione nello studio del comportamento del ponte.
L’impalcato inferiore, oltre a sostenere i sovraccarichi verticali previsti, assolve il compito di contrastare le rotazioni verso la parte centrale del manufatto delle due “travi parapetto” senza dover ricorrere a ritegni torsionali sulle due spalle. L’imposta sugli argini avviene mediante travi ripartitori in c.a. e opportuni dispositivi di appoggio 


pedestrian bridge

The pedestrian bridge takes its form from two painted steel beams/parapets. The section of the beams creates a dynamic path for pedestrian flow. The design of the beams was born from the possibility of using them in alternative positions without compromising their structural integrity.
To optimize production the two beams were produced by laser cutting. The identical beams once in place in their particular position create a dynamic asymmetrical shape.
The decision to build the bridge in steel was inspired by the historical presence of many famous engineering companies in the area of Mandello Lario.
The pedestrian bridge connects a new square with Via Dante Alighieri on the opposite side of the torrent. The main steel structure was formed by two "C" beams that also serve as railings. The beams are 1.41 m high and span 14.80 m.
The two beams are connected at the bottom by metal profiles that form the support for the pedestrian bridge decking (corrugated sheet with jet completion of concrete and asphalt pavement).The uniqueness of the curvilinear plan of the two main beams required special consideration and a solution to emphasize harmony between the two connected spaces.




strutture: studio moncecchi associati

realizzazione : impresa L.Colombo e ditta GTT ( taglio laser)

photos : © act romegialli