padiglione canottieri Moto Guzzi

mandello lario co
2010

Un deposito imbarcazioni per il rimessaggio delle canoe e locali polifunzionali a servizio delle attività legate al canottaggio o altro, comunali.Il luogo è il Lido di Mandello Lario con le aree verdi a parco ed il delicato rapporto con la riva del lago di Como. La volumetria si distribuisce in due padiglioni distinti, contigui ma slittati sul loro sedime e con coperture simili ma indipendenti. In questo modo se ne mitiga la presenza volumetrica. La sagoma dei due padiglioni è quella tipica della costruzione semplice, con tetto a due falde, archetipo della “casa”. I padiglioni sono posti longitudinalmente rispetto alla riva; nel lungo fronte a lago è quindi stata prevista la realizzazione di una superficie vetrata continua per potere godere dall'interno della privilegiata vista, senza soluzione di continuità. Sono stati previsti sistemi di ventilazione naturale e forzata; adeguati isolamenti termici e sagome dei profili progettati appositamente per gestire l'esposizione diretta ai raggi solari nei solstizi invernali ed estivi. I materiali per la costruzione dei padiglioni sono improntati alla massima semplicità. Le limitate partiture di muratura strutturale a vista sono realizzate in calcestruzzo con impronta di cassero tipo OSB (scaglie di legno pressato ) che restituisce alla superficie un aspetto morbido e naturale. La copertura riprende il materiale tipico degli storici imbarcaderi dei traghetti sul lago di Como, la semplice lamiera ondulata zincata. La sagoma esterna a timpano dei padiglioni è interamente ricoperta di verde. Tale accorgimento, oltre a ridurre l'impatto nel parco dei volumi costruiti, reinterpreta usi locali. Viene infatti proposto in modo nuovo, su di un edificio molto semplice e dalle forme contemporanee, un rivestimento verde realizzato con piante di Ficus Pumila.

Sul lago di Como tale modalità di rivestimento ha spesso caratterizzato muri, terrapieni e padiglioni delle più importanti ville storiche.
 


Rowers pavilion Moto Guzzi

Deposit for boats and canoes, also a Municipal multifunctional service area for all associated boating activities. The site Lido di Mandello Lario includes green spaces(park)  and Lake Como shores.
The volumetry is split between two separate pavilions, adjacent but with slightly staggered location and with similar but independent roofing. The shape of the buildings are simple construction with a two pitched roof, typical of the "house."
The pavilions are placed longitudinally in relation to the lake shore. The side fronting the lake was designed to have uninterrupted glazing to enjoy the views of lake Como.
Natural and forced ventilation, thermal insulation and frames were designed to manage the solar radiation during the winter and summer solstice.
Simple materials were used. The limited structural partitions in off-form concrete type OSB (pressed wood chips) recreates a natural, soft finish.

Roofing material choice of corrugated iron is typical of the historical Lake Como ferry wharfs.

 The external tympanum shape of the pavilions is covered in greenery (Ficus Pumila). The greenery reduces the impact of the built forms in the park and at the same time reinterprets local traditions. In the past greenery was used on walls and pavilions of the most important historic villas of Lake Como

 




progetto con: UT comune di mandello lario
strutture : moncecchi associati
impianti : studio bertolini
photos : © marcello mariana















Piranesi awards 2012 

International 2012 Piranesi Honorable Mention
Hall rowers Moto Guzzi, Mandello lario lago di Como, Italy, 2010