casa dmb

montagna   so
2010

Il terreno di progetto è collocato sul conoide di deiezione del torrente Davaglione, a Montagna in Valtellina. 

Ad est del terreno la strada ed il muro dell’argine del torrente, a sud una abitazione privata costruita in deroga alle distanze di confine compromette la possibilità di avere viste di qualita’ in tale direzione. 

Il fronte est della casa è ermetico, tutela la privacy dei proprietari, poche aperture e il doppio muro della rampa di accesso all’interrato contribuiscono ad escludere la presenza della strada pubblica carrabile. Uno scavo nel volume origina il percorso di accesso alla casa, parallelo alla strada. Il lato sud è completamente privo di aperture, compromesso dalla presenza dell’edificio a confine. A nord il fronte apre scorci puntuali sui terrazzamenti coltivati a vite. Il volume della casa chiude e protegge il piccolo giardino. Al piano superiore la zona notte è organizzata in modo semplice, le camere delle due figlie dei proprietari hanno accesso ad un terrazzo parzialmente protetto dal generoso aggetto di copertura,la camera padronale si apre su una loggia aggettante che inquadra il paesaggio del fondovalle. Cemento, ferro, legno e pietra sono i materiali utilizzati, le murature portanti in calcestruzzo armato sono gettate con casseri industriali di scaglie di legno pressato che restituiscono alla superficie del cemento una texture che rimanda alle murature tipiche delle case rurali valtellinesi con intonaci cementizi tirati a cazzuola. Il ferro trattato con vernice micacea colore tabacco unifica tutto il resto dell’edificio, rivestimenti, serramenti, tende oscuranti, corrimani, cancelli e arredi esterni. Solo una apertura a nord e due ante scorrevoli dei serramenti ad ovest sono dipinti di bianco, a ricordare le cornici e li sguinci di molte aperture di storici edifici rurali in Valtellina.




DMB house

The site is the alluvial cone of the Davaglione torrent in Montagna Valtellina, Italy.

The road and the embankment of the torrent are on the east of the site. The private residence built directly on the south boundary (against regulations) renders impossible any views in this direction.

To create privacy from the road a quasi hermetic design solution for the east elevation was adopted with very few openings and double walled ramp to the lower ground floor. A cutting within the volume of the building parallel to the road creates the access path to the house. Due to the presence of the existing building the south elevation is windowless. The front north elevation has windows that focus on the terraced vineyards. The building volume encloses and protects a small garden.The upper floor bedroom area is simply organised. The two daughters bedrooms open onto a terrace well protected by a considerable roof overhang. The master bedroom opens onto a loggia that frames the valley views. The materials used in this project are concrete, iron, wood and stone. The reinforced concrete walls are formed on site in 
Oriented Strand Board (OSB) to create a texture similar to the traditional rural houses of the Valtellina. To unify the design metal is painted in the same tobacco colour (fittings, windows frames, blinds, handrails, gates and outdoor furniture). Only one opening to the north and two sliding doors to the west are painted white to echo the splays of traditional rural houses of the Valtellina.


arte : franco fasulo - sandro fistolera - piero zambuto
strutture: studio moncecchi associati 
impianti: studio aquaengineering
photos : © filippo simonetti © act romegialli